CONCA DEL SALTO

Descrizione generale della cava

L’areale Conca del Salto, consta di un settore nord esteso circa 600 m, delimitato da un salto morfologico di circa 30 m da cui precipitano sotto forma di cascata le acque della Fiumara di Modica, e una parte a sud dalla anzidetta cascata, estesa circa 600 m, costituita dalla cosiddetta Conca, un anfiteatro naturale delimitato da alti versanti. Questo areale è all’incirca compreso nella fascia di longitudine est 14° 44’ 03” – 14° 43’ 30”  a quota  di circa 230 m slm, e in quella di latitudine nord 36° 50’ 01” – 36° 49’ 36” a quota di circa 200 m slm. L’incisione valliva della Conca si colloca nella parte mediana della Fiumara di Modica delimitata a ovest dagli areali di Cozzo Cavadduzzo – Scardacucco ad est dall’areale di Cozzo Pirato Grande.

Aspetti geologici
Aspetti idrogeologici
Aspetti geomorfologici e carsici
Aspetti naturalistici
Aspetti archeologici

Percorso

mappa-conca-del-salto Legenda

Descrizione del percorso

Partendo da Modica si percorre la S.P. 54, che costeggia la Fiumara, per circa km 3,3 e si imbocca quindi una trazzera che scende sulla cava. Attraversato un ponticello in legno si prosegue lungo un sentiero che conduce fino ad un terrazzo-belvedere, da dove si può ammirare la sottostante Conca con la cascata “Salto di Lepre”. Proseguendo il sentiero si scende sul fondovalle da dove risalendo il greto, costeggiando il versante sinistro, si arriva fin sotto la cascata. La grotta, con ingresso a metà versante dietro la cascata, può essere raggiunta risalendo un ripido pendio prima, percorrendo una stretta cengia dopo, quest’ultima sospesa a diversi metri al di sopra del fondo valle.

Difficoltà e durata

Percorso di media difficoltà per ciò che concerne l’avvicinamento al laghetto e alla cascata Salto di Lepre, con ultimo tratto fino all’ingresso della Grotta del Salto consigliato solamente ad esperti escursionisti. Durata di circa 2 ore.

 

 

 

Galleria fotografica